Vedi Napoli e poi… ti innamori!

2014-07-04 10.12.36Napoli, croce e delizia: o la si odia, o la si ama. Il capoluogo partenopeo è senza dubbio una delle più affascinanti città d’Italia. Con i suoi contrasti sa offrire al visitatore che abbia voglia di scoprirla tanti tesori preziosi e emozioni senza pari. Per non parlare delle isole del suo golfo, Procida, Ischia e Capri: tutte diverse, tutte bellissime.

Abbiamo girato Napoli e il golfo in dieci giorni: 4 li abbiamo dedicati alla città, poi ci siamo spostati sulle isole per un po’ di relax. Ma partiamo da Napoli, ecco come abbiamo deciso di visitarla e i nostri consigli.

Appena arrivate, lasciatevi travolgere dallo spirito e dall’aria che si respira in città. Per farlo, senza dubbio il modo migliore è quello di girare per il centro storico: via Toledo, 2014-07-04 10.19.09con la splendida Galleria Umberto I e via Chiaia vi sapranno travolgere. Sono vie dedicate principalmente allo shopping, ma se avete un po’ di spirito d’avventura, potete buttare un occhio anche ai quartieri che costeggiano una parte della lunga via: i Quartieri Spagnoli. Fate attenzione: oltre ad essere un vero e proprio labirinto sono anche un po’ pericolosi, parola di un napoletano. Potete andarci, ma tenete gli occhi aperti. La loro bellezza sta nel fatto che rappresentano il passato e il presente di Napoli insieme.

2014-07-04 10.26.15La Galleria Umberto I invece, per chi non lo sapesse, è l’esatta riproduzione della più famosa galleria di Milano.
Stando in zona, non può mancare poi la visita ad una delle piazze più belle d’Italia: piazza Plebiscito, che si affaccia su Palazzo Reale.
Di rigore, infine, anche una piccola capatina al caffè Gambrinus: amato ed odiato, è il bar diventato famoso perché è quello dove il presidente della Repubblica Napolitano è solito fare tappa durante i suoi soggiorni a Napoli. Alcuni dicono che il caffè non è più quello di una volta, ma il locale è talmente bello e storico che una visita la merita lo stesso.

Superata la piazza, dirigetevi verso il lungomare, che è a poche cetinaia di metri: andate a vedere il Maschio Angioino e Castel dell’Ovo per ammirare e scoprire la bellezza di due castelli ancora ben conservati e che hanno la fortuna di affacciarsi proprio sul mare.2014-07-04 10.52.48

Uno dei pezzi forti di Napoli è poi il Duomo, una bellezza tanto unica quanto strana. Già, perché il Duomo, al di là di quanto si è abituati a vedere in tante città italiane, si trova nel bel mezzo di due palazzi, in una via come tante altre. All’interno, però, lo spettacolo che si potrà parare ai vostri occhi sarà unico e vi farà dimenticare l’esterno così “anonimo”.

Napoli è bella di sopra ma anche… di sotto! Per questo non ci siamo fatti mancare una bella gita a Napoli sotterranea (info: www.napolisotterranea.org, prezzo: 9 euro), dove è possibile visitare le vecchie cave di tufo, che si trasformarono poi in acquedotto, e le gallerie viarie di epoca romana, che diventarono durante le guerre ricoveri antiaerei. Un bel giro di due ore che fa conoscere un lato della città che non tutti conoscono, spesso nemmeno i residenti.
 Se avete problemi di claustrofobia la visita potrà darvi qualche problemino, soprattutto nelle parti più strette, in cui avrete a disposizione solo una piccola candela per farvi luce nell’oscurità.
Finito il tour, non potete non fare due passi a San Gregorio Armeno, la rinomata e colorata via dei presepi. La via, tanto piccola quanto affollata di turisti durante il periodo natalizio, vi offrirà la possibilità di vedere piccoli gioielli di artigianato. Tutto, o quasi, è acquistabile. I prezzi, però, non sono molto vantaggiosi…
Sempre nei dintorni, in quella che viene chiamata Spaccanapoli, potrete ammirare la splendida Cappella San Severo (info: www.museosansevero.it, prezzo: 7 euro), che ospita una delle statue più belle che abbiamo mai visto: il Cristo velato. L’opera toglie il fiato. E non è l’unica opera splendida che si può osservare durante la visita. Una curiosità: scendendo le scale della cappella troverete due manichini chiamati le Macchine anatomiche, che rappresentano una delle riproduzioni del sistema delle vene umano più particolare che sia mai stato fatto. Attenzione, però: al contrario di quanto si dice, non si tratta di sistemi veri!2014-07-05 14.12.12

Dopo tante fatiche, come non concedervi una bella pausa, mangiando una bella pizza da Sorbillo, in via Dei Tribunali 32? Attenzione anche al civico, poco vicino c’è un’altra pizzeria con lo stesso nome ma non si tratta del Sorbillo più famoso. La pizza è splendida e quando arriva il conto… Sarete sorpresi ancora di più! Due pizze e due bibite ci sono costate 10 euro, da non crederci. W Napoli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *