Cosa e dove mangiare a Parigi senza spendere un patrimonio

Inutile parlare di ristoranti stellati e paradisi gourmande da 100 euro a piatto. Lì, che si mangia bene lo si sa già. Nella nostra lista, invece, vi diciamo quali sono i posti “mordi e fuggi” da provare assolutamente, anche un po’ commerciali via, che non fanno alleggerire il portafoglio, tutti testati da noi.

Soufflé1. Le Soufflé – 36, rue du Mont Thabor: amate il soufflé? Andateci. Non lo amate? Andateci e lo amerete. Questo ristorantino, che fa prevalentemente soufflé ma non solo, ci ha fatto letteralmente innamorare. Bella l’atmosfera, anche raffinata se vogliamo, strepitosi i soufflé. Andateci a pranzo, con il menu soufflé risparmierete molto rispetto alla cena.

Croque monsieur2. Un croque monsier o un croque madamepraticamente ovunque: Voglia di uno spuntino veloce? E allora provate uno di questi toast super farciti e ricoperti di formaggio tipici di Parigi, nella versione senza uovo (monsieur) o con uovo (madame). Con 3/4 euro te la cavi, ti sazi e ti senti più felice!

Crepe3. Una crêpe salata nel quartiere ebraicoMarais: a meno che voi non siate ebrei, il quartiere ebraico vi stupirà. È una sorta di paese dentro la città, pieno di mini negozietti di street food in cui mangiare crêpe buonissime a 3/4 euro. Tuffatevi in uno qualsiasi di questi posticini e ordinate una crêpe al formaggio, o, in alternativa, entrate nei panifici. Fanno un pane buonissimo.

Pain au chocolat4. Un pain au chocolat dalla Boulangerie Julien – 75, Rue Saint Honoré: siamo approdati in questo panificio per caso e siamo tornati alla fine del viaggio perché qui fanno i migliori pain au chocolat della città! Anche i croissant, ovviamente, sono strepitosi. Vale la pena andarci appositamente.

Crepe bretonne5. Una crêpe dolce alla crêperie Josselin67, Rue du Montparnass: Se volete provare le rinomate crêpe bretoni dovete venire per forza qui. Anni fa, infatti, i bretoni hanno “colonizzato” la zona e hanno aperto tante meravigliose crêperie. Se volete provare un posto caratteristico andate da Josselin, ma prenotate prima prché è sempre pienissimo. Potete andarci anche un po’ fuori orario per gustarvi solo una crêpe dolce, magari flambé. Sono strepitose.

Moules et frites6. Léon de Bruxelles63, Avenue des Champs-Élysées: è vero, si chiama “de Bruxelles” perché dovrebbe essere forse mangiato a Bruxelles, e non a Parigi. Ma Léon è un approdo sicuro per mangiare cozze e patatine a un prezzo accettbilissimo, circa 16 euro con antipasto e dolce, se avete fame e vi trovate proprio sugli Champs-Élysées, dove paghi le cose solo a guardarle. Ci sono altri due ristoranti, al 30 di Boulevard des Italiens e al 120 di Rue Rambuteau. I prezzi, lì sono leggermente inferiori, ma di pochi euro.

Macarons7. Pierre Hermé – 72, rue Bonaparte (ma ci sono boutique sparse in tutta la città): macaron, macaron e ancora macaron. A noi questi dolcetti non piacciono molto, ma abbiamo voluto comunque provarli. Se siete amanti del genere troverete pane, anzi, macaron per i vostri denti. Ce ne sono di ogni gusto e colore, c’è solo da sbizzarrirsi. Costano però un patrimonio, per quello che sono: 3 euro l’uno. Fortuna basta comprarne uno per provare… Scegliete bene!

Tarte Tropezienne8. Tarte Tropézienne3, rue de Montfaucon: a merenda o a colazione, è sempre tempo per sbafarsi il dolce tipico di Saint-Tropez, una sorta di brioche con gli zuccherini ripiena di crema che da qualche tempo è arrivata anche a Parigi nella sua veste originalissima e con la sua ricetta supersegreta. Ce ne sono delle più svariate dimensioni, da mignon (ma nemmeno troppo, a 1,70 euro) a regular (5,50 euro) a maxi. Una vera coccola.

One Comment on “Cosa e dove mangiare a Parigi senza spendere un patrimonio

  1. Pingback: Dove mangiare a Parigi? | Pagina – 10cose.it | Cosa vedere | cerchi un posto dove mangiare ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *